Fatturazione elettronica

La fattura elettronica equivale alla fattura cartacea, ma si invia tramite mezzo elettronico. Per essere considerata un documento originale valido deve avere tre requisiti fondamentali:

- Formato della fattura:
è necessario un formato elettronico di fattura più o meno complesso (EDIFACT, XML, PDF, X12);
- Trasmissione elettronica:
è necessario che venga realizzata una trasmissione telematica che parta da un computer e venga ricevuta da un altro computer;
- Integrità e autenticità:
questo formato elettronico e la relativa trasmissione telematica devono mantenere il documento inalterabile, garantendone integrità e autenticità.

Nota proforma

La fattura proforma o nota proforma è un documento utilizzato quando è necessario presentare al cliente un facsimile della fattura finale, senza incorrere negli obblighi fiscali. Non ha alcuna valenza fiscale, quindi in caso di controlli non può far insorgere la presunzione di fatturazione, con tutte le conseguenze per la sua mancata registrazione. La nota proforma, inoltre, non genera obblighi ai fini della liquidazione IVA e ai fini della determinazione dei ricavi.

Fattura differita

Con isPlus® la fatturazione differita è semplice. Questa fatturazione si ha solo per cessione di beni mobili accompagnate da un documento (bolla di consegna, documento di trasporto DDT) che dovrà contenere:

- dati di individuazione del fornitore e del cliente
- natura
- qualità e quantità dei beni consegnati o spediti

La fattura differita deve essere emessa entro il giorno 15 del mese successivo alla effettuazione delle operazioni (nulla vieta quindi di emetterla il giorno successivo o entro il mese stesso), deve richiamare gli estremi dei documenti di consegna e può riepilogare tutte le consegne intervenute in un mese solare tra i soggetti coinvolti. Non sono quindi riepilogabili consegne fatte il 30 novembre con quelle fatte il 1 dicembre. I documenti di consegna devono essere numerati in ordine progressivo e datati per il controllo della tempestiva emissione della fattura.

Fattura accompagnatoria

La fattura accompagnatoria riunisce in uno stesso documento gli elementi della fattura e le informazioni sul trasporto dei beni venduti; pertanto, come il DDT, accompagna la merce durante il viaggio.

Nota di credito

Una nota di credito è un documento emesso da un fornitore o ad un cliente per permettere lo storno di resi e abbuoni. Può accadere che alcuni articoli venduti, consegnati e fatturati risultino difettosi o in eccesso, ma con una fattura l'azienda cliente non può semplicemente restituire la merce giudicata difettosa o eccedente, perché essa contiene la quantità di merce effettivamente venduta e sulla quale sono calcolati importi di varia natura.
L'azienda fornitrice, informata dall'azienda cliente e verificata la situazione, può emettere un documento apposito, la nota di credito appunto, che permette all'azienda cliente di stornare parte della merce o il valore già fatturato, insieme al relativo importo iscritto nei libri contabili e dell'IVA.