Stampa questa pagina

Nextvalue: il cloud computing cambia l'IT

Martedì, 29 Gennaio 2013 00:00
Durante l'inaugurazione del ciclo di eventi "Insight for your business", è stata presentata la ricerca di Nextvalue sul cloud computing in Italia.

"Insight for your business" è il ciclo di eventi inaugurato il 24 gennaio scorso a Milano da Alfredo Gatti, Managing Partner di Nextvalue e Managing Director di Cionet Italia. Per l'occasione è stata presentata la ricerca di Nextvalue sul cloud computing in Italia.

La ricerca di Nextvalue ha preso in esame le grandi aziende e un arco di tempo che va dal 2009 al 2012. Dallo studio è emerso che il numero degli adopter è cresciuto, passando dal 34% al 69%, e che l'adozione della cloud nelle aziende si deve ai CIO, sempre più impegnati a lavorare con le unità di business e con i budget.

Superato il clamore della fase iniziale, il cloud computing in Italia ha ampliato i propri servizi e può contare su una maggiore attenzione alla sicurezza. L'unico ostacolo da superare riguarda l'integrazione dei servizi esistenti con la cloud.

Secondo la ricerca, in Italia la spesa IT è di 19 miliardi di euro e il 63% di essa è sostenuta dalle imprese più grandi e dalla Pubblica Amministrazione; quella per il cloud computing, invece, è di circa 600 milioni di euro all'anno, ma la cifra è in crescita.

Previsioni per il futuro? La sfida riguarderà la scoperta di nuovi modelli di business e la necessità, a livello europeo, di superare le differenze legislative sulla privacy.

Potete scaricare l'insight completo dal sito web di Nextvalue.
 

Letto 10826 volte

Articoli correlati (da tag)